comitatopassicarrai.org

Statistiche

Utenti : 7486
Contenuti : 590
Tot. visite contenuti : 224307
» Home Documentazione Articoli Padova. Passi carrai Anas, una follia nel silenzio.
Padova. Passi carrai Anas, una follia nel silenzio. PDF Stampa E-mail
Giovedì 22 Settembre 2011 00:00

Veneto Invita

Fatti poco rumorosi di Politica live..

CODEVIGO (PD), 22/09/2011 [Economia]

PASSI CARRAI ANAS - UNA FOLLIA NEL SILENZIO

Su segnalazione del consigliere PDL Olindo Bertipaglia, la IV commissione consiliare della provincia di Padova ha invitato, mercoledì 21 settembre 2011, il Sindaco di Codevigo a relazionare su un - gfino a ieri non molto conosciuto - problema riguardante i passi carrai sulle strade ANAS, di cui il Comune di Codevigo ha abbondanza, essendo - come noto - situato lungo la "Romea". Con il Sindaco sono arrivati anche i rappresentanti degli omologhi comitati di tutte le province venete. E i consiglieri provinciali non credevano a quel che veniva raccontato loro. In base ad una incredibile e nascosta norma della finanziaria '97 (Governo Prodi, Ministro Di Pietro), l'ANAS ha quasi centuplicato le pretese verso le famiglie e gli esercizi commerciali che si affacciano sulla Romea, sulla Pontebbana, sull'Adriatica, ecc. Sono stati documentati casi in cui da 200 euro si é arrivati a 18.000 euro l'anno! Non solo: l'ANAS pretende anche i cinque anni di arretrati, così ci sono centinaia, forse migliaia di esercizi commerciali che rischiano di saltare, con pretese di oltre 100.000 euro! Già decine di commercianti hanno annunciato al Sindaco di Codevigo che a breve porteranno in Comune le chiavi dell'attività! Molte interrogazioni parlamentari, mozioni dei Consigli provinciali e comunali, persino una lettera del Governatore. Ma all'ANAS nulla si muove. Forse perché - guarda caso - visto che gli unici archivi informatizzati di ANAS sono quelli del Veneto e del Friuli, per ora il problema riguarda "solo" circa 6000 cittadini e imprese venete ... I consiglieri provinciali di Padova, su proposta del presidente Domenico  Menorello, redigeranno un ultimatum al Governo da votare all'unanimità in Consiglio Provinciale e non eslcudono di andare a Roma davanti alle stanze di qualche Ministro fino a che non si porrà mano a questa tanto drammatica, quanto abnorme e kafkiana ingiustizia! Chi, comprensibilmente, pensasse che questa news possa essere uno scherzo della redazione digiti www.comitatopassaicarrai.org